Altre Novità
22 Novembre 2008

Detrazione imposta di bollo per prestazione sanitaria: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 18 novembre 2008, n. 444, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’imposta di bollo per le prestazioni professionali sanitarie di importo superiore ad euro 77,47 costituisce costo accessorio e può essere computato nella determinazione dell’onere detraibile solo nel caso in cui l’imposta sia stata:

  • traslata sul cliente da parte del professionista e separatamente addebitata nella fattura o ricevuta emessa;
  • assolta in sede di regolarizzazione presso l’ufficio competente da parte del cliente a cui sia stato consegnato dal professionista un atto per il quale l’imposta non è stata assolta.

L’Amministrazione finanziaria precisa al riguardo che il soggetto obbligato all’apposizione della marca da bollo è il medico, ma che il cliente è tenuto a regolarizzare l’eventuale omissione, in quanto solidamente responsabile.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto