Corte di Cassazione: il Fisco non può trattenere quanto riscosso in via provvisoria

La Corte di Cassazione con Sentenza n. 20526/02, depositata il 22 settembre 2006, ha stabilito che, in presenza di una sentenza favorevole al contribuente, anche se non definitiva, l’Amministrazione finanziaria non può trattenere, nemmeno a titolo di garanzia, quanto versato dal contribuente in fase di iscrizione a ruolo provvisoria.

Con l’accoglimento del ricorso del contribuente e l’annullamento dell’atto impositivo viene infatti meno il titolo su cui si fonda la pretesa tributaria.

Nell’ambito del processo inoltre le parti devono essere poste in condizioni di parità e tale parità verrebbe meno se l’Amministrazione potesse continuare a godere di una garanzia per ottenere la quale i soggetti privati dovrebbero invece rivolgersi al giudice.

Fonte:  www.seac.it
Articolo pubblicato in data 3.10.2006

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale