Altre Novità
15 Settembre 2007

Contributo unificato: Risoluzione delle Entrate

Scarica il pdf

Con Risoluzione 7 settembre 2007, n. 242, l’Agenzia delle Entrate ha fornito precisazioni in merito al soggetto competente ad applicare la sanzione amministrativa nel caso di parziale od omesso pagamento del contributo unificato.

Secondo la citata norma, la competenza non è dell’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate, ma rientra tra quelle del Ministero della Giustizia, anche se in base alla legge la sanzione va applicata secondo i dettami dell’art. 71, D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131 (T.U. imposta di registro).

Infatti, in base all’art. 15, Testo Unico delle spese di giustizia, è “quello presso il magistrato dove è depositato l’atto cui si collega il pagamento o l’integrazione del contributo unificato”, vale a dire, lo stesso ufficio incaricato della riscossione del contributo stesso in caso di omesso o insufficiente pagamento“.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto