Altre Novità
25 Settembre 2009

Contenzioso: esame del giudice tributario anche nel merito

Scarica il pdf

Con Ordinanza 1 settembre 2009, n. 19079, la Corte di Cassazione si è espressa in materia di contenzioso e sul giudizio di merito espresso da parte del giudice nel processo tributario.

Secondo la Suprema Corte nel caso in cui il giudice tributario ritenga non valido l’avviso di accertamento per motivi di carattere sostanziale, e non puramente formali, non può limitarsi ad annullare l’atto impositivo ma deve anche esaminare nel merito la pretesa tributaria avanzata da parte dell’Amministrazione finanziaria.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto