NULL
Altre Novità
19 Maggio 2005

Concordato preventivo: adeguamento in dichiarazione

Scarica il pdf

Gli incrementi minimi, rispetto agli importi minimi concordati per il 2003, che i contribuenti che hanno aderito al concordato preventivo biennale (art. 33, D.L. n. 269/2003) devono dichiarare per il 2004 sono pari:

  • almeno al 5% per i ricavi/compensi;
  • almeno al 3,5% per il reddito d’impresa/lavoro autonomo.

Si ricorda che, mentre l’adeguamento in dichiarazione al reddito minimo è consentito senza alcun limite, l’adeguamento ai ricavi/compensi per il 2004 è possibile solo entro il limite del 10% dei ricavi/compensi annotati nelle scritture contabili e con il versamento di una sanzione pari al 5% delle maggiori imposte correlate all’adeguamento.

L’adeguamento ai ricavi o compensi minimi ha effetto anche ai fini IVA: la maggiore imposta deve essere versata entro il termine di presentazione del modello UNICO 2005. Non rileva invece ai fini IRAP.

Fonte:  www.seac.it

 

Articoli correlati
27 Maggio 2022
Decreto Aiuti: un’indennità una tantum per lavoratori e pensionati.

Con un Decreto Legge pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2022 ed entrato...

27 Maggio 2022
Decreto Aiuti: rafforzamento degli aiuti a imprese e famiglie per l’acquisto di energia elettrica, gas naturale e carburante.

Con un Decreto Legge pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 maggio 2022 ed entrato...

27 Maggio 2022
Bonus benzina 2022: cos’è e come funziona

Bonus benzina 2022: cos’è e come funziona A seguito del forte innalzamento dei...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto