Altre Novità
10 Marzo 2007

Cassazione: il risarcimento del danno deve comprendere anche le relative imposte

Scarica il pdf

La Corte di Cassazione, con Sentenza 2 marzo 2007, n. 2438, è intervenuta in materia di risarcimento del danno introducendo un nuovo principio di diritto.

Essa ha stabilito che il soggetto che ha cagionato il danno, se riconosciuto colpevole, deve risarcire oltre alla perdita di redditi per non aver lavorato, anche le relative imposte.

Infatti, i risarcimenti di danni consistenti nella perdita di redditi, ad esclusione di quelli dipendenti da invalidità permanente o da morte, sono assoggettati a imposta, per il cui pagamento l’obbligato al risarcimento non è sostituto d’imposta del soggetto danneggiato, onde il relativo importo, se riconosciuto dovuto, deve essere corrisposto allo stesso soggetto danneggiato.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
23 Luglio 2021
Decreto Sostegni bis: ecco le modalità di applicazione del credito d’imposta per sanificazione ed acquisto dispositivi di protezione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 15 luglio 2021, sono...

23 Luglio 2021
Bonus facciate: sì ad interventi su parapetti dei balconi.

Nuovi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate riguardo all'applicazione del "bonus...

23 Luglio 2021
Sisma bonus per acquirenti: sì se l’asseverazione è presentata tardivamente per nuova zona sismica.

L'Agenzia delle Entrate ha affrontato una nuova questione relativa all'applicazione del...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto