Altre Novità
19 Giugno 2009

Cartelle esattoriali compensabili: direttiva Equitalia

Scarica il pdf

Con Direttiva 15 giugno 2009, n. 6337, Equitalia ha diffuso il modello per usufruire della compensazione delle cartelle esattoriali.

In particolare, presupposto della procedura di compensazione è che il contribuente abbia presentato precedentemente una richiesta di rimborso in merito ad un credito d’imposta; una volta verificato questo requisito, al soggetto verrà notificata una proposta di compensazione tra il credito medesimo ed il debito, già iscritto a ruolo dall’Amministrazione finanziaria.

Il contribuente, entro 60 giorni dal ricevimento della proposta, dovrà decidere se accettare o meno, comunicando la scelta alle Entrate.

Si fa presente che sono esclusi dalla procedura predetta gli importi definiti in base al condono del 2002, quelli sgravati, rateizzati o sospesi e quelli riguardanti contribuenti deceduti.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

 

Articoli correlati
14 Maggio 2021
Rimborsi per spese sostenute da lavoratori in smart working: tassabili se non collegati a criteri oggettivi.

L'Agenzia delle Entrate si è pronunciata nuovamente riguardo alla tassabilità dei...

14 Maggio 2021
Attestazioni rilasciate a medici che chiedono un indennizzo per isolamento da Covid: sì all’imposta di bollo.

Nuova questione affrontata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta dell'applicabilità...

14 Maggio 2021
Interventi in aree per fiere e convegni: quando è ammesso il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro?

L'Agenzia delle Entrate è intervenuta a fornire nuovi chiarimenti riguardo...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto