Bonus aggregazioni: l’appartenenza allo stesso consorzio preclude al beneficio

Con Risoluzione 3 dicembre 2008, n. 468, l’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un’istanza d’interpello, si è espressa in merito al riconoscimento dell’agevolazione fiscale alle operazioni di aggregazione aziendale (il c.d. bonus aggregazioni).

L’Amministrazione finanziaria ha affermato che l’appartenenza delle società coinvolte nell’operazione ad uno stesso consorzio, fa venire meno il requisito dell’indipendenza, una delle condizioni per poter accedere all’agevolazione.

Come si legge nella Risoluzione, infatti, “Il concetto di controllo si estende, ai fini fiscali, ad ogni ipotesi d’influenza potenziale od attuale (di là dai meri vincoli contrattuali), desumibile anche da circostanze ulteriori ed eventuali come la partecipazione ad un consorzio i cui unici consorziati sono, come nel caso de quo, le due società conferenti oltre ai soci delle medesime società“.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale