Basilea 2: la Banca d’Italia proroga l’entrata in vigore del secondo pilastro

Con un Documento, datato 14 novembre, pubblicato sul proprio sito internet, la Banca d’Italia ha esonerato le banche dall’applicazione del secondo pilastro dell’Accordo di Basilea 2, fino al 1º gennaio 2008.

Considerati gli elevati costi derivanti dall’adozione dei nuovi sistemi di rating, l’Autorità ha sfruttato la possibilità, riconosciuta dalla legislazione europea, di poter posticipare l’entrata in vigore delle nuove norme.

Il primo obbligo scatterà, quindi, nel mese di aprile 2008, quando le banche dovranno redigere e trasmettere alla Banca d’Italia una rendicontazione Icaap completa riferita alla situazione al 31 dicembre.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale