Altre Novità
27 Ottobre 2007

Avvocato Generale UE: condoni Tremonti contrari al diritto comunitario

Scarica il pdf

L’Avvocato Generale della Corte di Giustizia Europea, a conclusione dell’analisi di un caso tuttora oggetto di contenzioso, ha rilevato come i condoni fiscali ai fini IVA emanati nel 2003 costituiscono violazione degli articoli 2 e 22 della VI direttiva e dell’art. 10, Trattato CE.

L’Avvocato Generale contesta, in particolare, il fatto che la disposizione incriminata prevedeva espressamente la rinuncia all’accertamento delle operazioni imponibili; ciò è in netto contrasto con il diritto comunitario. Per essere efficaci i condoni dovrebbero essere concessi una tantum, prevedere il pagamento di tutti gli importi dovuti e non devono implicare la preclusione a qualsiasi verifica; in caso contrario il soggetto potrebbe ritenere più vantaggioso evadere e successivamente ravvedersi.

Fonte:  www.seac.it

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
7 Maggio 2021
Rimborsi ai lavoratori in smart working esclusi da tassazione.

Lavoratori in smart working e tassazione dei rimborsi spese. Arrivano i chiarimenti...

7 Maggio 2021
Sospensione attività di riscossione: arriva la proroga al 31 maggio.

Con un Comunicato Stampa del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 aprile 2021,...

7 Maggio 2021
Consulenza da parte di professionista non iscritto all’albo: se si tratta di ditta individuale non c’è ritenuta.

Professionista non iscritto ad un albo e ritenuta d'acconto: l'Agenzia delle Entrate...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto