Aggregazioni di enti non commerciali: Risoluzione delle Entrate

Con Risoluzione 3 dicembre 2008, n. 467, l’Agenzia delle Entrate si è pronunciata in merito al trattamento riservato ai fini delle imposte di registro, ipotecarie e catastali, alle fusioni tra IPAB (Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza) e alla contestuale trasformazione dell’IPAB incorporante in un’Azienda pubblica di servizi alla persona (APSP).

Secondo l’Amministrazione finanziaria, la norma che prevede l’esclusione dal versamento dell’imposta di registro può essere applicata solo all’operazione di trasformazione dell’IPAB in APSP e non anche agli atti propedeutici. Pertanto, l’operazione di fusione tra IPAB, sconta l’imposta di registro in misura fissa.

Riguardo l’applicazione delle imposte ipotecarie e catastali, si prevede il versamento nella misura fissa (168 euro) solo per la “trascrizione di atti o sentenze che non importano trasferimento di proprietà di beni immobili .“.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquista la circolare informativa fiscale