Accertamento: contenuto dell’avviso

Con Sentenza 27 giugno 2005, n. 13810, la Corte di Cassazione ha nuovamente chiarito che gli avvisi di accertamento devono contenere, a pena di nullità, l’indicazione dell’imponibile accertato, delle aliquote applicate e delle imposte liquidate, sia al lordo che al netto delle detrazioni, delle ritenute d’acconto e dei crediti d’imposta.

Pertanto, un avviso di accertamento IRPEF che non contiene l’indicazione delle aliquote applicate è nullo. E nullo è anche, nel caso specifico, l’accertamento ILOR contenuto nel medesimo avviso.

Fonte:  www.seac.it