Altre Novità
8 Gennaio 2010

Accertamento con studi di settore solo se c’è il contraddittorio: Sezioni Unite della Cassazione

Scarica il pdf

Con Sentenze 18 dicembre 2009, nn. 26635, 26636, 26637 e 26638, la Corte di Cassazione a Sezioni Unite ha stabilito che gli studi di settore ed i parametri, che costituiscono presunzioni semplici ai fini dell’accertamento del reddito, devono essere necessariamente ancorati alle risultanze conseguenti al contraddittorio col contribuente.

In particolare, lo scostamento rispetto a Gerico, che deve determinare una grave incongruenza tra ricavi dichiarati e quelli calcolati in base agli studi di settore, non può essere valutato solo in virtù dei risultati del software, ma è necessario tenere in considerazione quanto emerso nel corso del contraddittorio.

Gli studi di settore ed i parametri, infatti, che sono semplicemente indici tali da evidenziare una possibile anomalia del reddito dichiarato, comunque non tengono conto della singola posizione soggettiva del contribuente, in relazione all’attività di lavoro svolta.

 

Fonte:  www.seac.it

 

Maggiori informazioni e approfondimenti sistematici ed esaurienti inviati direttamente alla vostra mail, acquisti la circolare informativa fiscale

Articoli correlati
17 Settembre 2021
La costituzione della start-up innovativa

La costituzione della start-up innovativa: necessario l’intervento del notaio? Il...

17 Settembre 2021
Contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Sostegni bis: più tempo per presentare la dichiarazione dei redditi.

Con un Comunicato Stampa del 6 settembre 2021, il Ministero dell'Economia e delle...

17 Settembre 2021
Credito d’imposta per locazioni non abitative: nuovo modello per la comunicazione della cessione.

Con un Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 7 settembre 2021 sono...

Affidati ad un professionista
Richiedi una consulenza con un nostro esperto