Rappresentante di commercio

Rappresentante di commercio

Definizione
L’attività di rappresentante è esercitata da chiunque venga stabilmente incaricato da una o più imprese di concludere contratti in una o più zone determinate.

Aspetti burocratici
Va aperta la partita iva e presentata la richiesta di iscrizione al Ruolo agenti tenuto dalla Camera di Commercio.
E’ necessaria poi l’iscrizione al Registro imprese della Camera di Commercio competente, a cui presentare il mandato da parte della Ditta preponente.

Aspetti fiscali
L’attività di rappresentante può essere esercitata con regime contabile ordinario, semplificato, forfettario od altro, a seconda delle situazioni specifiche.
Il rappresentante sostiene in fattura una ritenuta d’acconto e gode della deducibilità più favorevole su alcuni costi.
Paga le seguenti imposte e tasse: Irpef e relative addizionali, Irap, Iva, diritto annuale camerale.

Aspetti previdenziali

Il rappresentante di commercio viene iscritto nella gestione Commercianti dell’Inps ed all’Enasarco.

Sommario delle Schede delle attività economiche

_______________________________________

Chi volesse approfondire alcuni aspetti tributari, può visitare la pagina dedicata alle domande fiscali più comuni.

Chi invece volesse avviare un’attività o svilupparla, può porre un quesito o chiedere l’assistenza professionale, compilando il form sottostante, ed indicando anche i riferimenti telefonici.
L’utente sarà contattato in tempi brevissimi. Verrà sottoposto un preventivo di onorario per la prestazione professionale.
Non saranno prese in considerazione email con richieste generiche.

 


Nome:     

Città:       

E-mail:    

Telefono:

Oggetto:  

Messaggio: