Lavoro autonomo

Lavoro autonomo

L’articolo 25 del Dpr 600/1973 disciplina come operare le ritenute da applicare sui redditi da lavoro autonomo sia abituale che occasionale, diritti d’autore e redditi per sportivi professionisti.

 

Tipo di reddito Aliquota Tipo di ritenuta Importo soggetto a ritenuta
Compenso per prestazione di lavoro autonomo abituale 20% Acconto Su tutto l’importo della prestazione
Compenso all’associato in partecipazione che apporta solo lavoro  20% Acconto Su tutto l’importo della prestazione
Compensi per l’assunzione di obblighi di fare, di non fare o permettere (vedi l’ art. 67, comma 1, lett. I, del Dpr 917/1986 )
 
20% Acconto Su tutto l’importo della prestazione
Diritti e opere dell’ingegno, ceduti da persone fisiche non imprenditori o professionisti che le hanno acquistati 20% Acconto Sul 75% dell’importo della prestazione assoggettabile ad Irpef
Cessione di diritti di d’autore da parte dell’autore stesso 20% Acconto Sul 75% dell’importo della prestazione assoggettabile ad Irpef
Cessione di diritti di d’autore da parte degli eredi o donatari 20% Acconto Su tutto l’importo della prestazione assoggettabile ad Irpef
Sportivi professionisti (se svolto sotto forma di prestazione di lavoro autonomo) 20% Acconto Su tutto l’importo della prestazione assoggettabile ad Irpef
Compensi a stranieri per prestazioni di lavoro autonomo in Italia 30% Definitivo Su tutto l’importo della prestazione assoggettabile ad Irpef
Compensi a stranieri per opere dell’ingegno, brevetti industriali, marchi d’impresa 30% Definitivo Su tutto l’importo della prestazione assoggettabile ad Irpef

La ritenuta va pagata entro il 16 del mese successivo a quello di pagamento, con codice tributo 1040, da parte di:
– persone fisiche che svolgono attività d’impresa o di lavoro autonomo;
– società o enti di qualunque tipo;
– condomini.

 
Sommario Ritenute d’acconto