toscana

Bando per l’Internazionalizzazione delle Pmi della Toscana

2 Flares 2 Flares ×

DATE VALIDITÀ:

da Mercoledì, 7 Giugno 2017 a Lunedì, 7 Agosto 2017

La Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all’Unione Europea delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), in
attuazione della linea di azione 3.4.2 sub a) e sub b) del POR Fesr 2014-2020.  Il bando offre l’opportunità di agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale a sostegno dell’export delle PMI toscane in forma singola o aggregata, operanti nei settori del manifatturiero e della promozione sui mercati esteri del sistema di offerta turistica
toscana.

Beneficiari:

* ATI/RTI, Consorzi di imprese, Imprese, MPMI, Reti di imprese

Settore:

* Tutti ad esclusione del settore agricolo operanti in Toscana

Investimenti:

* Internazionalizzazione, Servizi Innovativi

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento, sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, anche come _voucher_ limitatamente alle spese sostenute con fornitori nazionali, tra il 30% ed il 50% delle spese ritenute ammissibili, in relazione al tipo di attività ed alla dimensione dell’impresa richiedente

Le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili all’aiuto conformemente a quanto previsto dal Regolamento (CE) n. 1407/2013 sono riconducibili alle seguenti tipologie:

C.1 – Partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale

C.2 – Promozione di prodotti e servizi su mercati internazionali mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero

C.3 – Servizi promozionali

C.4 – Supporto specialistico all’internazionalizzazione

C.5 – Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Le spese per la definizione dei servizi e delle attività ammissibili per ciascuna specifica tipologia si rimanda alla sezione C del Catalogo approvato con D.D. 1389 del 30/03/2016.

E’ ammessa anche la partecipazione a Fiere e saloni nell’ambito dell’UE, purché di rilevanza internazionale.

Solo relativamente alle attività ricomprese nella tipologia di servizio C.1 del Catalogo “Partecipazione a fiere e saloni “, sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 01 aprile 2016.

CONTENUTO:

Il costo totale del progetto presentato deve essere compreso tra i valori di seguito  riportati:

*  Micro Impresa: Investimento minimo € 10.000 / Investimento massimo € 150.000
*  Piccola Impresa: Investimento minimo € 12.500 / Investimento massimo € 150.000
*  Media Impresa: Investimento minimo € 20.000 / Investimento massimo € 150.000
*  Consorzio / Soc.consortile / Rete-soggetto: Investimento minimo € 35.000 / Investimento massimo €  400.000
*  RTI/Rete-Contratto: Investimento minimo e massimo pari alla somma degli importi previsti per la singola impresa partner.

A cura della D.ssa Sabrina Montaguti

 

Per richiedere maggiori informazioni o una consulenza professionale per il bando, scrivi alla Redazione.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 2 Email -- 2 Flares ×